Ricetta castagnole sofficissime

Ricetta castagnole sofficissime

Le castagnole sono un dolce tipico del Carnevale in diverse regioni, soprattutto in Veneto, Emilia Romagna, Lazio, Campania e tutte le aree del Meridione, dove sono amate persino più di classici come, ad esempio, le chiacchiere.

Si caratterizzano per le origini antiche, ma non troppo: secondo le testimonianze storiche risalgono a non prima della fine del Seicento. Le castagnole hanno una forma rotonda e sono delle piccole palline deliziose che vengono fritte e farcite con lo zucchero.

In questo approfondimento ti proponiamo di realizzarle in una versione davvero intrigante e prelibata: quella delle castagnole sofficissime. Semplici da preparare, l’ideale per portare in tavola tutta l’allegria del Carnevale.

Tempo totale 1 h
Portata Dessert
Porzioni 6 persone

Utensili

  • Ciotola
  • Saccapoche
  • Cucchiaio dosatore
  • Carta assorbente
  • Piattini

Ingredienti
  

  • 150 g farina
  • 2 uova
  • 40/60 g zucchero a seconda del livello di dolcezza che si preferisce
  • 1 bustina lievito per dolci
  • Buccia di limone o arancia grattuggiata (In alternativa, vanno benissimo anche gli aromi per dolci, più pratici e variegati da utilizzare)
  • ½ bicchiere latte o un barattolo piccolo di yogurt
  • 2 cucchiai olio di girasole o di semi per l’impasto
  • 1 l Olio di semi di girasole per friggere
  • Zucchero semolato per farcire

Procedimento
 

  • Iniziamo dall’impasto. Versa nella ciotola, nell’ordine, le uova, lo yogurt o il latte, l’olio, lo zucchero, gli aromi o la scorza di limone, il lievito e la farina (setacciata in precedenza). Mescola fino a ottenere un impasto omogeneo, compatto ma non duro.
  • A questo punto porta a temperatura l’olio, facendo attenzione a non superare il punto di fumo e, allo stesso tempo, non iniziando a friggere troppo prima che venga raggiunto.
  • Nel frattempo preparati a inserire le castagnole predisponendo i giusti utensili per dolci, come ad esempio la saccapoche o, in alternativa, il cucchiaio dosatore per dolci, ma anche una ciotola in cui avrai sistemato della carta assorbente (in cui metterai le castagnole appena tolte dall’olio) e dei piattini con un po’ di carta da forno.
  • Non ti resta che friggere finalmente le castagnole, girandole delicatamente una volta che si sono solidificate. Cospargi con zucchero semolato e scuoti delicatamente la ciotola. Disponi nel piattino che hai preparato. Puoi inserire la farcia che preferisci, avendo cura di farlo solo fino a quando i dolci rimangono caldi.
Carrello
Torna su